forex trading logo

Contatore Visite

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday128
mod_vvisit_counterYesterday337
mod_vvisit_counterThis week634
mod_vvisit_counterLast week1107
mod_vvisit_counterThis month3001
mod_vvisit_counterLast month4324
mod_vvisit_counterAll days690369

Vizi del consenso

Il consenso nella sua intima natura, cioè dal punto di vista della filosofia, è un atto entitativamente della volontà. Infatti, l'atto umano di consentire è un atto decisionale. Questa affermazione, però, è piena di significato. Secondo la filosofia e in concreto, la psicologia, l'atto umano di consentire, che in sé è atto di volontà, presuppone sempre un atto d'intelletto. Infatti nessuno vuole, decide, consente, se prima non sa, non conosce, non avverte, che cosa deve consentire, secondo l'adagio nihil volitum quin praecognitum. È per questo che il consenso matrimoniale può essere viziato da diversi vizi che provengono, sia da parte dell'intelletto sia da parte della volontà, come avremo occasione di dire più avanti.

 

CLASSIFICAZIONE DEI VIZI DEL CONSENSO

 

Ex parte intelectus:

Carenza di sufficiente uso di ragione (can. 1095, n. 1);

Grave difetto di diserzione di giudizio (can. 1095, n. 2);

Incapacità di assumerne obblighi essenziali del matrimonio per cause di natura psichica (can. 1095, n. 3).

Ignoranza (can. 1096)

Errore (can. 1097)

Dolo (can. 1098)

ex parte voluntatis:

Esclusione del matrimonio stesso, di un bene, una proprietà essenziali del matrimonio (simulazione) ex can. 1101, §2

Condizione (can. 1102);

Paura (violenza o timore) ex can. 1103.

 

 

 

 

 


Powered by Joomla!. Designed by: business web hosting idv.tw domain Valid XHTML and CSS.